Diciamo “grazie” 4 volte più dei russi, ma i più “educati” sono gli inglesi

(Getty)

Non siamo i più educati ma quasi. L’Inghilterra in fatto di buone maniere non ha rivali. “Thank you”, semplicemente “grazie”: i sudditi di Sua Maestà lo dicono in continuazione. La faccenda ha basi scientifiche: uno studio pubblicato sulla rivista della Royal Society Open Science ha stilato una classifica. Dopo gli inglesi ci sono gli italiani.

La ricerca

Lo studio ha esaminato quanto viene espressa la gratitudine. Si è concentrato sui comportamenti nei Paesi sviluppati, ma anche in tribù indigene dell’Australia e del Sudamerica. I ricercatori si sono messi a visionare ore e ore di filmati di persone che interagivano in situazioni quotidiane: 1.057 conversazioni registrate con telecamere e microfoni posizionati in case e luoghi di aggregazione, per lo più tra familiari.

I risultati

C’è una lingua che addirittura non contempla la parola “grazie”. I Chachi dell’Ecuador non ringraziano mai, ma non è colpa loro, non saprebbero proprio come dirlo. Tornando in Europa, quelli che sprecano meno espressioni di ringraziamento sono i russi, solo il 3,1 per cento del campione, contro il 14,5 per cento degli inglesi e il 13,5 per cento degli italiani.

In Europa

Poco avvezzi ai convenevoli sono anche i polacchi che non sprecano tempo a ringraziare, ancora meno dei russi (2,2 per cento). Gli inglesi, in fatto di etichetta, pare proprio non abbiano rivali. Tanto che anche il British Council, l’ente culturale britannico, ha pubblicato una guida per aiutare i turisti a non fare brutta figura.

In famiglia ci si rilassa

Nei gruppi ristretti di persone, fanno sapere gli autori dello studio, i ringraziamenti restano una rarità. Il motivo è che tra persone che si conoscono, e ancora di più all’interno del nucleo familiare, si dà per scontato che gli individui cooperino gli uni con gli altri. I ringraziamenti sono riservati per situazioni più formali. E in questi casi, a dimenticarsi di dire un grazie, si rischia davvero di passare per cafoni.

 

Ti potrebbe interessare anche: