Didoné (Cisl): Regione Lombardia studi soluzioni per visite in Rsa

Lzp
·1 minuto per la lettura

Milano, 26 ott. (askanews) - Mettere in campo soluzioni percorribili per evitare un completo isolamento degli anziani ricoverati in Rsa. E' l'appello di Emilio Didonè, segretario generale di Fnp Cisl Lombardia. "Il Covid19 - spiega Didonè - continua a diffondersi nella nostra vita quotidiana in Lombardia ma solo a loro viene imposto di vivere confinati in un letto, senza che a nessuno venga in mente di chiedere loro come si possano sentire senza vedere i propri cari". Dalle segnalazioni che arrivano ai sindacati, prosegue Didonè, la grande maggioranza delle Rsa convenzionate non si è attrezzata per affrontare la temuta seconda ondata, e non si è organizzata per consentire le visite dei famigliari. "E se a febbraio eravamo impreparati, ora non ci dovrebbero essere più alibi. Le comunicazioni tra ospiti e familiari sono un livello essenziale di assistenza e umanizzazione. Niente pretesti, perché se alcune Rsa lo fanno, anche utilizzando supporti tecnologici, perché altre non seguono la stessa strada. Le relazioni affettive e umane sono indispensabili per la vita delle persone anziane e dei propri famigliari", conclude Didonè.