Dieci attivisti fuggiti da Hong Kong sono stati condannati in Cina

·1 minuto per la lettura

AGI - I dieci fuggitivi di Hong Kong sotto processo a Shenzhen per attraversamento illegale del confine nel tentativo di rifugiarsi a Taiwan hanno ricevuto condanne dai sette mesi ai tre anni di carcere.

I dieci, più altri due minorenni, erano stati arrestati dalle autorità cinesi ad agosto scorso, mentre cercavano di raggiungere l'isola a bordo di un motoscafo e sono detenuti da allora a Shenzhen.

Il processo per i dieci si è tenuto lunedì scorso alla Corte del Popolo di Yantian, che ha annunciato oggi le sentenze. Al fuggitivo riconosciuto come il leader del gruppo, Tang Kai-yin, è stata inflitta una condanna a tre anni di carcere e una multa da ventimila yuan (2.491 euro), mentre Quinn Moon, riconosciuta come co-leader del gruppo dovrà scontare due anni di carcere e pagare una multa da 15mila yuan (1.868 euro). Gli altri otto imputati hanno ricevuto tutti una condanna a sette mesi di carcere e una multa di diecimila yuan (1.245 euro).

Tutti i dieci fuggitivi sotto processo si sono dichiarati colpevoli e sono apparsi in aula per la sentenza, secondo quanto riferito dal tribunale. I due imputati minorenni, invece, saranno consegnati alle autorità di Hong Kong, secondo quanto riporta la stampa cinese.