Dieci farmacie in 20 giorni: scoperto rapinatore seriale

I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, a carico di un 46enne romano, con precedenti, ritenuto autore di 10 rapine in farmacia, tutte commesse nel quadrante Sud–est della Capitale, nei primi 20 giorni di gennaio. 

Le indagini, sviluppate in coordinazione dai Carabinieri delle Stazioni di Roma Alessandrina e Roma Centocelle, diretti dalla Procura della Repubblica di Roma – Sezione Reati gravi contro il patrimonio – sotto la guida del Procuratore Aggiunto Dott.ssa Lucia Lotti, hanno consentito di individuare le responsabilità in capo al soggetto per un totale complessivo di 10 rapine, alla cui ricostruzione, si è giunti incrociando le testimonianze rese dalle vittime e dai testimoni presenti; l’analisi dei filmati dei circuiti di videosorveglianza; l’esame del ricorrente modus operandi; gli accertamenti svolti sul frammento di una impronta rilevata in occasione di un sopralluogo svolto dai Carabinieri della Sezione Rilievi del Nucleo investigativo di Roma, successivamente analizzata dalla Sezione Impronte del RIS di Roma. 

L’uomo era solito agire da solo, con volto coperto dal cappuccio di una felpa e da una sciarpa, armato di coltello, con cui minacciava gli addetti alle casse, facendosi consegnare il denaro per poi scappare a piedi. Nei primi 20 giorni dello scorso gennaio aveva compiuto ben 10 rapine alle farmacie di Via della Bella Villa, Viale Alessandrino, Via delle Palme, Via Polia, Via Casilina, Via S. Giovanni Bosco, Via Alberto da Giussano, Via Ferraironi, nel comune di Ariccia, destando molta preoccupazione tra i farmacisti che, attraverso i loro rappresentanti di categoria, avevano denunciato alla stampa la portata del fenomeno, chiedendo risposte concrete alle esigenze di sicurezza avvertite dalla categoria. L’esecuzione della misura cautelare è avvenuta presso il carcere di Viterbo ove l’uomo si trova ristretto in seguito ad un arresto in flagranza, operato dai Carabinieri della Stazione Roma Alessandrina lo scorso 31 gennaio, proprio mentre stava rapinando un’altra farmacia.