Diego Maradona ricoverato a La Plata, il medico: niente di grave

·2 minuto per la lettura
Diego Maradona ricoverato a La Plata, il medico: niente di grave
Diego Maradona ricoverato a La Plata, il medico: niente di grave

Roma, 3 nov. (askanews) – Il mondo del calcio è in ansia per Diego Maradona, ricoverato in una clinica di La Plata, a Sud di Buenos Aires, per alcuni accertamenti.

L’argentino che ha compiuto 60 anni tre giorni fa, è in ospedale ma non per Covid-19: gli ultimi test per il virus a cui si era sottoposto avevano dato esito negativo. Il suo medico personale Leopoldo Luque ha comunque tranquillizzato sulle sue condizioni: “Non è una situazione grave, non siamo venuti qui con urgenza, niente del genere”… “È stata una settimana complicata per lui dal punto di vista psicologico, la verità è che è stato sottoposto a molta pressione… abbiamo notato un calo, soprattutto emotivo che lo ha colpito in particolare per quanto riguarda la sua dieta, lo abbiamo visto chiaramente”.

Problemi quindi forse legati alla depressione ma il medico ha precisato che si è preferito spingerlo a sottoporsi ad accertementi per approfondire, senza aspettare che la situazione peggiorasse.

Ha escluso, comunque, qualsiasi legame con la pandemia di coronavirus Sars-Cov2 che sta devastando il Paese sudamericano. Il “Pibe de oro” ha un passato di abuso di droghe e alcol ed è considerato ad alto rischio di complicazioni se dovesse contrarre il virus. Negli anni scorsi ha avuto anche due attacchi di cuore e ha contratto l’epatite.

L’ex capitano dell’Argentina attualmente allena il club Gimnasia. Nel giorno del suo compleanno era in campo con la squadra ma dopo pochi minuti ha avuto difficoltà a camminare e ha dovuto farsi aiutare dai suoi assistenti. Tanti i fan accorsi sotto l’ospedale “Per molte persone Maradona rappresenta tutto, rappresenta qualcosa che va ben oltre il calcio – ha detto un suo tifoso – da sempre è un simbolo di lotta, io mi sono sempre schierato dalla parte di chi ha meno”.