Dieta abbronzante, i cibi top per dimagrire e avere la tintarella

Tempo d'estate, tempo di abbronzatura. Non tutti però hanno facilità a prenderla e allora in loro soccorso arriva la dieta abbronzante. Ecco quali sono gli alimenti da mangiare per avere una tintarella al top e al tempo stesso stare attenti alla linea.

Dieta abbronzante, i cibi top per dimagrire e avere la tintarella

Leggi anche: >> CHI HA DETTO CHE IL PANE FA INGRASSARE? IL TRUCCO PER PERDERE PESO MANGIANDO CARBOIDRATI Abbronzatura, croce e delizia della stagione estiva: tra chi riesce ad ottenere gli obiettivi prefissati con facilità e chi invece combatte per ottenerli. Tendendo bene presente i consigli e gli avvertimenti medici, ovvero non esporsi al sole nelle ore più calde e farlo con gradualità, ci sono alimenti che possono aiutare la nostra pelle a reagire in modo corretto ai raggi solari e la proteggono. La vitamina A, ad esempio, aiuta la produzione di melanina il pigmento epidermico che protegge dalle scottature e dona il colore scuro alla nostra pelle. Tra gli alimenti che ne favoriscono la produzione ci sono le carote, le albicocche, ma anche il radicchio, la cicoria, la lattuga e i pomodori. I medici consigliano sempre di assumere tanta frutta e verdura soprattutto durante i periodi estivi; le vitamine A, E, C, i sali minerali e i liquidi sono molto importanti per il benessere del nostro organismo. Ovviamente questo non basta e se decidete di esporsi al sole, fatelo con l'adeguata crema protettiva e applicatene una dopo sole quando la giornata è finita per reidratare la pelle. Leggi anche: >> DIMAGRIRE CON I PIATTI UNICI: COSÌ PERDI 3 KG AL MESE

Ecco quali alimenti non devono mancare in tavola per una perfetta abbronzatura

Albicocche: 100 gr contengono 350/500 mg di Vitamina A. Non solo fa bene all'abbronzatura, ma essendo ricca di fibre aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali. Anguria: 100 gr contengono 20/40 mg di Vitamina A. E' il frutto estivo per eccellenza: fresco, idratante e zuccherino, ma al tempo stesso ipocalorico. Anche l'anguria è un alleato contro l'invecchiamento della pelle grazie alla presenza del licopene. Carote: 100 gr di carote contengono 1200 mg di Vitamina A. Inoltre sono ricche di sali minerali, e acqua, per questo sono uno spuntino perfetto da  portare in spiaggia. Cicoria: 100 gr. hanno 220/260 mg di Vitamina A. Oltre ad essere straordinaria per l'abbronzatura, la cicoria è ricca di calcio, ferro e potassio e sali minerali e quindi risulta un eccellente alimento per  fare il carico di energie durante i mesi estivi. Ciliegie: 100 gr hanno 20/40 mg di Vitamina A. Se mai servisse una scusa in più per mangiare le ciliegie, sappiate che contengono carotenoidi e sali minerali che proteggono dalle scottature Lattuga: 100 gr contengono 220/260 mg di Vitamina A.  Pelle perfetta e dorata grazie a questa insalata che protegge l'epidermide dall'invecchiamento. Melone: 100 gr contengono 200 mg di Vitamina A. Ricco di acqua e zuccheri è lo spuntino perfetto da portare in riva al mare. Leggi anche: >> PROTEINE BUONE, ECCO QUALI SBLOCCANO IL METABOLISMO E TI FANNO TORNARE IN FORMA Peperoni: 100 gr, 150 mg di Vitamina A. Verdi, rossi o gialli a voi la scelta, il peperone aiuta a produrre la melanina inoltre è un antiossidante naturale straordinario. Pesche: 100 gr, 100 mg di Vitamina A. Rinfrescante, tonificante, diuretica, antiossidante, la pesca è un frutto da inserire senza dubbio all'interni della vostra alimentazione. Pomodori: 100 gr hanno 50/100 gr di Vitamina A. Contengono molte sostanze antiossidanti e grazie alla presenza del licopene combattono l'invecchiamento cellulare. Radicchio: 100 gr hanno 500/600 mg di Vitamina A. Questo vegetale oltre ad aiutare nell'abbronzatura, ha un basso contenuto di calorie ed è quindi perfetto per la dieta. Sedano: 200 gr, contengono 200 mg di Vitamina A. E' anche ricco di acqua e ha pochissime calorie il che lo rendo un alleato prezioso nelle diete. Spinaci: 100 gr contengono 500/600 mg di Vitamina A. Non solo proteggono la pelle e favoriscono l'abbronzatura, ma anche gli occhi dai danni solari, grazie alla presenza di luteina. Crediti foto@Kikapress