Dietro la scomparsa della 23enne Vittoria Campo potrebbe esserci un mix letale di droga

·1 minuto per la lettura
Vittoria Campo
Vittoria Campo

Emergono nuove indiscrezioni sulla morte di Vittoria Campo, la ragazza scomparsa prematuramente all’età di 23 anni, per un improvviso malore.

Vittoria Campo morta a 23 anni: il malore

La ragazza, 23enne calciatrice, si era improvvisamente sentita male ed era stata trasportata d’urgenza all’ospedale Ingrassia, a Palermo. Lì il suo cuore aveva smesso di battere, esattamente due mesi dopo il fratello, deceduto in circostanze simili. Era noto che la ragazza non avesse mai avuto particolari problemi di salute

Vittoria Campo morta a 23 anni: gli esami tossicologici

Gli esami tossicologici effettuati sul corpo della vittima sembrano però smentire quelle che erano state le prime ipotesi. Non si sarebbe forse trattato di un malore improvviso. Nel sangue della ragazza sono state infatti trovate delle tracce di metadone e cocaina, un mix di droghe che potrebbe esserle stato fatale. A stabilirlo sarà come sempre l’autopsia.

Vittoria Campo morta a 23 anni: le parole di chi la conosceva

Negli ultimi tempi, qualcosa nella vita di Vittoria era forse cambiato. Questo è quanto emerge dalle parole pronunciate da chi la conosceva bene come le ex compagne di squadra: “Non era più lei, ma non ci siamo accorte che la situazione fosse così grave. Si era chiusa in sé stessa”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli