"Difenderemo Dio, Patria e Famiglia, fatevene una ragione", dice Giorgia Meloni

"Come siamo andati in questo ultimo anno? Dal giorno della nostra nascita ci siamo dovuti sorbire questi soloni dei flussi elettorali che ci dicevano che saremmo stati fagocitati. Oggi, i sondaggi ci danno stabilmente sopra l'otto per cento, quarto partito italiano. E allora noi mandiamo una bella cartolina dall'Isola Tiberina. Sorridete!". Così Giorgia Meloni alla festa di Atreju, scattando una fotografia alla folla dell'Isola Tiberina. "Per noi la parola data è sacra, quello che diciamo, lo facciamo, ci è stato insegnato da Giorgio Almirante", ha aggiunto.

"Difenderemo Dio, Patria e Famiglia, fatevene una ragione". Ancora: "Qualche giorno fa un bambino è morto in auto, dimenticato dai suoi genitori. Da più di un anno il Parlamento ha approvato la legge Meloni. La legge non è mai entrata in vigore perché quel genio del ministro Toninelli non ha mai emanato i decreti per renderla attuabile".