Difesa, Comellini: amianto sulle navi, c'è ancora segreto

Red/Nav

Roma, 7 mar. (askanews) - "L'amianto sulle navi e i sommergibili della Marina Militare c'è ancora, ma l'ammiraglio non vuole dirci dov'è. È un segreto. - E questo ciò che emerge dalla risposta con cui il Responsabile della Prevenzione della corruzione e Responsabile della Trasparenza (RPCT) del Ministero della Difesa, ammiraglio Sabino Imperscrutabile, ha respinto la richiesta di riesame della domanda di accesso civico generalizzato alla 'mappatura' dell'amianto contenuto nelle navi e nei sommergibili della Marina Militare. L'istanza era stata formulata dal Segretario Generale del Sindacato dei Militari, Luca Marco Comellini che adesso rende tutto pubblico con una nota.

"La risposta dell'ammiraglio Imperscrutabile va senza dubbio letta alla stregua di una pacifica ammissione della presenza di amianto sulle unità navali della nostra Forza armata. Infatti, è proprio l'ammiraglio, secondo il quale l'interpretazione delle norme imporrebbe un adeguato livello di riservatezza, a comunicarci che "È evidente che esplicitare la presenza di amianto in un manufatto equivale a rivelarne le qualità costruttive e che ogni mappatura è detenuta e custodita da ciascuna Unità navale ed aggiornata in funzione degli interventi eseguiti". (Segue)