Difesa, immigrazione ed energia al centro dell'incontro "positivo" tra Erdogan e Meloni

TUR PRESIDENCY / MURAT CETINMUHUR / ANADOLU AGENCY / ANADOLU AGENCY VIA AFP

AGI - Il programma missilistico Samp-T, le questioni energetiche e l'immigrazione. Su questi temi è stato incentrato l'incontro che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha avuto con il premier italiano Giorgia Meloni, a margine del G20. Incontro che il leader turco ha definito  "primo, ma serissimo e risoluto".

Meloni ha dato a Recep Tayyip Erdogan la disponibilità a risolvere i problemi tecnici che hanno rallentato il programma, che i due Paesi hanno in corso con la Francia per lo sviluppo del sistema di difesa missilistico Samp-T.

"Del programma Samp-T ho parlato sia con il presidente francese che con il premier italiano. Meloni mi ha detto che vi sono stati problemi tecnici e ha manifestato la volontà di risolvere l'impasse nel più breve tempo possibile. Il nostro primo incontro è stato molto serio e risoluto, soprattutto per quanto riguarda l'ambito della Difesa". "Positivo" anche l'esito, secondo ill leader turco, della discussione sull'immigrazione e sui rapporti con la Libia.

"Abbiamo avuto un dialogo positivo sull'energia, ma in particolare abbiamo discusso della Libia e il dialogo che abbiamo avuto rispetto all'immigrazione è stato positivo. Le ho detto che li aspettiamo in Turchia per parlarne presto e che vogliamo portare avanti il discorso su questi temi insieme. Lei ha preso nota", ha detto.

Rapporti da ravvivare, sulla scia delle intese con Draghi

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato poi di voler ravvivare le relazioni tra Turchia e Italia dopo un lungo periodo in cui i rapporti sono finiti in secondo piano, coinciso con la fine dei mandati dell'ex premier Silvio Berlusconi.

"Con Berlusconi e con i suoi colleghi abbiamo avuto una grande livello di cooperazione, anche durante le elezioni. Era determinato a portare avanti la nostra cooperazione in tutti gli ambiti, in particolare quello energetico. Oltre all'energia abbiamo lavorato anche sulla immigrazione, un problema comune a Turchia e Italia. Abbiamo sviluppato i nostri rapporti nell'ambito della Difesa con il programma missilistico Samp-T. L'Italia ci ha offerto sostegno per l'ingresso nell'Unione Europea. Poi per lungo tempo i nostri rapporti con l'Italia si sono indeboliti. Ora è arrivato il momento in cui vogliamo ravvivarli. Abbiamo siglato delle intese (a luglio con il governo Draghi; ndr) e con l'Italia vogliamo continuare su questa strada", ha detto il presidente turco.