Difesa: treno del Milite Ignoto arrivato a Bergamo

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 7 nov.(Adnkronos) – Ha appena fatto tappa a Bergamo il Treno della Memoria, ricevuto dalla città con una cerimonia militare solenne. Il treno rappresenta la rievocazione del convoglio, che ormai cento anni fa partito da Aquileia giunse alla stazione ferroviaria di Roma Termini, trasportando la salma del Milite Ignoto avvolta nel tricolore e, successivamente, traslata all’Altare della Patria, luogo simbolo di tutti gli italiani caduti e dispersi in guerra.

Il convoglio è arrivato al binario 1, dove è rimasto in sosta e visitabile fino alle ore 18, in un clima di grande emozione e forte sentimento patriottico, accompagnato dalle note della 'Leggenda del Piave' eseguita dalla fanfara del III reggimento carabinieri Lombardia.

All’arrivo erano presenti le massime autorità militari, civili e religiose, una rappresentanza di militari e forze di polizia, le associazioni combattentistiche e d’Arma e numerosi cittadini che hanno voluto manifestare attaccamento alla patria ed alle istituzioni. Ad accogliere il treno, oltre al prefetto Enrico Ricci, il questore Stanislao Schimera, il generale d. Paolo Kalenda, comandante dell’Accademia della guardia di finanza, il colonnello Bruno Scognamiglio, Comandante del III reggimento sostegno aves 'Aquila' di Orio al Serio in qualità di comandante del presidio militare di Bergamo, il colonnello t.sfp Alessandro Nervi comandante provinciale carabinieri di Bergamo, il col. Marco Filipponi, comandante provinciale della guardia di finanza di Bergamo e numerose autorità politiche nazionali, regionali e locali.