Digitale, Almaviva entra nello Smact Innovation Ecosystem

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 giu. (Adnkronos) – Almaviva entra nello Smact Innovation Ecosystem, il nuovo programma di partnership lanciato dal Competence Center del Nordest che vuole rispondere alla necessità di molte imprese, soprattutto Pmi, di essere traghettate e supportate in processi di transizione digitale. Il programma ha preso il via in queste settimane e la prima grande realtà italiana ad aderire è il Gruppo Almaviva, il network globale protagonista della trasformazione digitale. L’obiettivo, sottolinea il Gruppo – che conta 17 società, 66 sedi nel mondo e 45.000 persone, di cui 10.000 in Italia – è mettere a sistema tutte le eccellenze 4.0 e creare meccanismi virtuosi di 'contaminazione' tra provider di tecnologie, end user, atenei e centri di ricerca.

Smact Competence Center è il centro di competenza per l’industria 4.0 che raggruppa 41 partner tra cui le Università e centri di ricerca del Nordest e da pochi giorni il Centro di Competenza ha inaugurato la nuova sede nell’area del campus economico di San Giobbe a Venezia, intensificando così il rapporto con l’Università Ca’ Foscari sui temi legati ad Industria 4.0. "Innovare è un processo, un percorso trasformativo che va intrapreso insieme. La missione di Smact è proprio quella di creare nuove connessioni virtuose, tra università e provider, imprese e centri di ricerca, fino ad arrivare alle istituzioni" sottolinea Fabrizio Dughiero, presidente del consiglio di gestione del Competence Center.

Antonio Amati, direttore generale Divisione It di Almaviva, spiega inoltre che "con questo nuovo programma di partnership vogliamo creare l’ambiente ideale in cui imprese innovative piccole, medie e grandi possano moltiplicare le loro relazioni e metterle a fattor comune" spiega "L’adesione di Almaviva è un segnale molto positivo che contribuisce a far crescere la community e a dare slancio all’intero ecosistema grazie al suo contributo di soluzioni innovative digitali all’insegna della sostenibilità" commenta il manager. "La collaborazione tra mondo universitario e grandi aziende dell’innovazione – osserva Amati- è un’opportunità per le imprese e un valore, permette integrazione dei saperi, rafforzamento dei processi di trasferimento tecnologico, sviluppo di nuove competenze e di nuove opportunità per la filiera produttiva, per rispondere adeguatamente agli obiettivi e agli indirizzi della transizione green e digitale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli