Digitale: Colao, 'entusiasmante digitalizzare Italia, riceviamo tanti cv e assumeremo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Cernobbio, 4 set. (Adnkronos) – "Il tema che sta molto a cuore a me è come la tecnologia e la digitalizzazione possono essere il vettore di crescita, ma soprattutto un'opportunità per ricreare più coesione sociale e ricreare un orgoglio europeo. Le quote dedicate al digitale possono contribuire a un cambiamento di percezione e auto percezione dell'Europa", investire sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione, sul cloud, sulla sanità "non solo può migliorare la vita dei cittadini, ma anche dare una maggiore autonomia tecnologica dell'Europa" e quindi "ricco di opportunità di lavoro". Lo afferma Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale a margine del forum Ambrosetti in corso a Cernobbio.

Colao si dice soddisfatto di quanto realizzato in questi primi mesi di lavoro, ma non si sbilancia sulle gare e su quanto verrà svelato martedì nella conferenza stampa con l'Agenzia sulla cyber security. "Una cosa che mi fa contento è che stiamo ricevendo dieci curriculum all'ora" il che vuol dire che "sono tante e tanti gli esperti che hanno piacere di dedicare la loro competenza e la loro vita alla digitalizzazione dell'Italia che credo sia entusiasmante".

Un progetto a lungo respiro e con un "piano migliore" rispetto agli altri. "Non digitalizzeremo la sanità italiana in un anno, ma bisogna avere una visione e un'architettura e poi cominciare ad avere persone per farlo, assumeremo un certo numero di persone, negozieremo una serie di contratti però dobbiamo partire, proprio perché i processi sono lunghi", conclude Colao.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli