Digitale Terrestre, da oggi serve un nuovo decoder: cosa cambia

·1 minuto per la lettura
Digitale Terrestre, da oggi serve un nuovo decoder: cosa cambia (Getty)
Digitale Terrestre, da oggi serve un nuovo decoder: cosa cambia (Getty)

Da oggi, mercoledì 20 ottobre 2021, serve un nuovo decoder per guardare alcuni canali televisivi: si tratta di 15 emittenti tra Rai e Mediaset. È in atto quello che in gergo tecnico si chiama "switch off", ovvero lo "spegnimento" di alcune trasmissioni televisive per lasciare spazio allo standard DVB-T2 in alta definizione.

GUARDA ANCHE - Nuovo bonus Tv, cos’è e come ottenerlo

Per la Rai, da oggi vengono spenti per i televisori più datati i canali Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola, mentre continueranno a rimanere visibili a tutti Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24.

Mediaset, invece, spegne i canali TGCOM24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 TV e Virgin Radio TV, mentre rimarranno contemporaneamente visibili tutti gli altri canali, a partire da Canale 5, Rete 4 e Italia 1.

Tutti i canali continueranno a essere visibili in HD sui televisori di ultima generazione mentre per gli altri sarà necessario dotarsi di un decoder.

Poi, dal 1° gennaio 2023 tutti i canali dovranno passare le trasmissioni sul formato DVB-T2. Questo consentirà di liberare un gruppo di frequenze che oggi è utilizzato per diffondere in tutta Europa i canali tv del digitale terrestre e che sarà invece destinato allo sviluppo della rete telefonica cellulare 5G

GUARDA ANCHE - Come scoprire se il televisore è da cambiare

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli