Diletta Leotta, il monologo a Sanremo finisce nella bufera

(Photo by Daniele Venturelli/Daniele Venturelli/Getty Images )

Il monologo di Diletta Leotta finisce sul banco degli imputati nel tribunale più inflessibile di tutti, quello dei social network. Le sue parole sulla bellezza pronunciate sul palco di Sanremo hanno suscitato centinaia di critiche su Twitter, Instagram e Facebook.

SANREMO, LE SCHEDE VIDEO DI TUTTI I CONCORRENTI

SANREMO, LE FOTO PIU’ BELLE DELLA PRIMA SERATA

Francesca Barra: "Monologo presuntuoso"

Tra i giudizi negativi, anche quello di volti noti come Francesca Barra. “L’ho sempre difesa dagli attacchi e lo sapete. Ma ieri sera non ho apprezzato il presuntuoso monologo di Diletta Leotta: un finto ‘smascheramento’ che ha cercato la complicità del pubblico, senza riscontro”, scrive la giornalista in un post su Instagram.

Serena Grandi: "Il nulla"

Pesante anche il commento di Serena Grandi: "Sanremo 2020, ci mancava solo il monologo della Leotta,....siamo stanchi del nulla", scrive l'attrice su Twitter.

GUARDA ANCHE: Diletta Leotta pronta per Sanremo


SANREMO, LA PRIMA SERATA MINUTO PER MINUTO

Le altre bocciature

Bocciature anche da parte di altre giornaliste come Monica Leofreddi: “Con tutto il rispetto per Diletta Leotta, ma che la bellezza come valore debba essere rappresentata da una che a 28 anni si è rifatta tutta non mi sembra il massimo“, e Candida Morvillo, “La bellezza capita non è un merito e la regia inquadra il fratello chirurgo plastico”.