Dimissioni Tavecchio: Wikipedia “festeggia” il suo addio

Dimissioni attese e che hanno scatenato ovviamente il web. Sui social i tifosi hanno festeggiato l’addio di un presidente che con le sue gaffe razziste e omofobe non è mai piaciuto.

Si è dimesso, alla fine, Carlo Tavecchio. Il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio ha detto addio oggi all’ora di pranzo, dopo che per giorni aveva cercato di reagire al pressing che da più parti arrivava per farlo dimettere dopo la clamorosa eliminazione dell’Italia dai Mondiali di Russia 2018.

Un addio non senza polemiche, con Tavecchio che non ha mai fatto un vero e proprio mea culpa per il fallimento di Gian Piero Ventura e, anzi, ha contrattaccato. “Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci sulle ragioni di questo risultato. Ho preso atto del cambiamento di atteggiamento di alcuni voi” le prime parole di Tavecchio annunciando le dimissioni.

Dimissioni attese e che hanno scatenato ovviamente il web. Sui social i tifosi hanno festeggiato l’addio di un presidente che con le sue gaffe razziste e omofobe non è mai piaciuto e il cui allontanamento era stato spesso chiesto fin prima ancora che venisse eletto.

Ma a far parlare è stato Wikipedia, la famosa enciclopedia online aggiornata dagli utenti. Poco dopo le dimissioni dell’ormai ex numero 1 del calcio italiano, infatti, sulla sua pagina di Wikipedia è apparsa una scritta che non lascia spazio all’immaginazione e fa capire qual era il sentimento diffuso. “Carlo Tavecchio (Ponte Lambro, 13 luglio 1943) è un dirigente sportivo e politico italiano, ex presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio dall’11 agosto 2014 al 20 novembre 2017, giorno che da le dimissioni per la gioia di tutti gli italiani. FINALMENTE FUORI DAI CO… QUEL VECCHIO DI ME…!!!!” La scritta apparsa sul famoso sito, ma rimossa poco dopo.

Parole dure, ma non più di quelle di Damiano Tommasi, presidente dell’Aic e da sempre avversario di Tavecchio. “Non ha lasciato parlare nessuno, Tavecchio ci ha comunicato le sue intenzioni e farà ordinaria amministrazione fino alle prossime elezioni. Il prossimo presidente? Mi auguro che sia qualcuno che possa parlare di calcio” le sue parole.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità