Dimmi che mano hai e ti dirò chi sei

Dimmi che mano hai e ti dirò chi sei. Sempre più sono gli appassionati di Chirologia, ovvero l'arte di leggere e interpretare il linguaggio delle mani. In pratica la chirologia si prefigge di capire il carattere di un individuo partendo dall'osservazione della mano. In base alla forma, alle linee e ad altri elementi, il chirologo è in grado di decifrare una serie di messaggi che fanno parte della nostra personalità.

Un'abilità che viene dal passato: il nome viene infatti da Cheiro che nel 1894 scrisse il primo libro sulla Chiromanzia, appunto, precisando che partendo semplicemente dalla forma si possono decifrare tanti piccoli aspetti.
Cheiro distingue sette forme della mano, corrispondenti a 7 tipologie; oggi invece si è arrivati a ridurre a 5 mano-tipo, ognuna che rappresenta uno degli elementi naturali: terra, aria, fuoco, acqua e etere. Basta semplicemente guardare la lunghezza della mano e la laghezza del palmo e il gioco è fatto.




La Mano dell'Aria
è lunga e stretta, molto elegante, con unghia lunghe e palmo lungo. In chiromanzia chi possiede questa mano è una persona dalla mente molto attiva, talvolta irrequieta; sono quelli che sin da piccoli si annoiano a fare i compiti perchè troppo facili. Li contraddistingue a velocità: nel parlare, nei movimenti, nella vita.
La Mano del Fuoco è caratterizzata da un palmo molto largo, dalla forma squadrata e dalle dita corte (quella che comunemente chiamiamo “tozza”). Questa forma è tipica della persona testarda, precipitosa, talvolta indecisa, ma molto carismatica. Chi ha questa mano trasmette fuoco e passione a chi gli sta vicino, anche se solo a breve termine: l'aspetto negativo infatti è che la loro passione non è duratura e molte volte non riescono a terminare le cose cominciate.

La Mano dell'Acqua ha una forma molto simile alla mano dell'Aria, ma si differenzia perchè è sempre molto umida. Morbida e arrotondata in apparenza, ma lunga, caratteristiche di una persona molto dolce, ma allo stesso tempo brillante e emotivamente carica. E' l'emotività l'aspetto principale: queste sono persone dal cuor d'oro, compassionevoli, schivi e molto sensibili, al punto di ferirsi molto spesso e sentirsi abusati dalla crudeltà del mondo reale. Un atteggiamento che può portare a comportamenti distruttivi se non gestito bene. Ma ricordate: se incontrate una persona così sarà il vostro amico per la vita.
La Mano della Terra viene detta anche “mano a zampa d'orso”: grande, ampia e lunga, con dita larghe così come il palmo e dalla pelle talvolta secca. Aspetti di una persona tranquilla, stabile, affidabile e concreta. Una mano di gente che ha fatto del lavoro manuale la loro carriera: falegnami, massaggiatori... Concretezza e pragmaticità in ogni cosa, a partire dalla vita.

C'è poi la Mano dell'Etereo è detta anche la mano psichica. E' l'estremizzazione della Mano dell'Aria: dita lunghissime, così come le unghie e i solchi sul palmo. E' la mano di persone estremamente sensitive, con un grande interesse per le cose metafisiche, estremamente riflessive e introspettive. E' la mano dei visionari, dei profeti, di chi viaggia tra il naturale e lo spirituale, una mano molto rara da trovare, insomma.
Infine c'è la Mano “combinata”, un mix di caratteristiche delle altre mani. La lettura della mano di queste persone porta a conoscenza di individui molto equilibrate proprio perchè sono la fusione di tante tipologie differenti.

Sapere queste cose può essere divertente magari a un colloquio di lavoro, o un appuntamento, in cui si è soliti dare la stretta di mano. Ma che non siano determinanti nel creare un'opinione su una persona!

Guarda anche:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli