"Dio è donna e si chiama Petrunya" vince il Premio Lux 2019

Orm

Roma, 27 nov. (askanews) - Il Presidente David Sassoli ha annunciato oggi a Strasburgo il vincitore del 13esimo Premio Lux per il cinema: "Dio è donna e si chiama Petrunya", di Teona Mitevska.

"Non sempre è facile affrontare le complessità del nostro lavoro quotidiano senza cadere nei tecnicismi delle nostre attività parlamentari. Dobbiamo comunicare anche le emozioni, dobbiamo utilizzare nuovi linguaggi. E il Premio Lux è uno strumento straordinario per accompagnarci in questo terreno - ha detto il presidente Sassoli, congratulandosi con i tre finalisti, il Presidente David Sassoli - trattare di immigrazione, di diritto alla salute, di femminismo o di etica politica attraverso i film che il Premio Lux promuove, è un'opportunità che dobbiamo cogliere. Affrontare l'emergenza climatica, il nostro passato coloniale, o discutere del nostro modello di società tramite il cinema, è una sfida stimolante, da incoraggiare. Siamo l'unico Parlamento al mondo che conferisce un premio per il cinema. Cerchiamo di esserne orgogliosi."(Segue)