"Dio è donna e si chiama Petrunya" vince il Premio Lux 2019 -2-

Orm

Roma, 27 nov. (askanews) - Sassoli ha poi aggiunto: "voglio ripeterlo ancora una volta: del Premio Lux, il premio di questo nostro Parlamento, dei registi e autori che abbiamo avuto l'onore di conoscere, dobbiamo essere particolarmente fieri ed orgogliosi. Lunga vita alla libertà d'espressione, lunga vita al cinema europeo, lunga vita al Premio Lux".

"Dio è donna e si chiama Petrunya", di Teona Mitevska, è una co-produzione di Nord Macedonia, Belgio, Slovenia, Croazia e Francia. Racconta la storia di una giovane donna disoccupata che vince la gara per recuperare la croce santa, una cerimonia ortodossa del giorno dell'Epifania. Improvvisamente, Petrunya ha accesso a una tradizione religiosa solitamente riservata agli uomini.(Segue)