I dipendenti di Delta non vaccinati pagheranno 200 euro al mese

Delta Air Lines pre-flight cleaning crew members use electrostatic disinfection devices to clean an aircraft at JFK International Airport in New York, U.S., August 6, 2020. Picture taken August 6, 2020. REUTERS/Shannon Stapleton (Photo: Shannon Stapleton via Reuters)
Delta Air Lines pre-flight cleaning crew members use electrostatic disinfection devices to clean an aircraft at JFK International Airport in New York, U.S., August 6, 2020. Picture taken August 6, 2020. REUTERS/Shannon Stapleton (Photo: Shannon Stapleton via Reuters)

Delta imporrà una ‘soprattassa’ di 200 dollari al mese sui suoi dipendenti non vaccinati contro il Covid. La compagnia aerea diventa così la prima grande azienda americana a optare per una ‘sanzione’ per incoraggiare i suoi lavoratori a vaccinarsi. L’annuncio è affidato a una comunicazione dell’amministratore delegato Ed Bastian, che comunque ha evidenziato come il 75% dei dipendenti sono già vaccinati. La soprattassa scatterà dall′1 novembre mentre da metà settembre i dipendenti non vaccinati dovranno sottoporti al test per il Covid ogni settimana.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli