I dipendenti pubblici che riceveranno lo "stipendio triplo"

Stipendio
Stipendio

Nel mese di dicembre, mese delle tredicesime, arriveranno arretrati e aumenti di stipendio per 2,2 milioni di dipendenti pubblici. Sarà un Natale ricco per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

Dipendenti pubblici, chi riceverà uno “stipendio triplo” a dicembre 2022?

Sarà un Natale ricco per 2,2 milioni di dipendenti delle pubbliche amministrazioni, la gran parte del personale pubblico coperto dalla contrattazione nazionale. Dopo la firma del contratto della sanità, dopo lo sblocco del contratto della scuola, è atteso il via libera all’intesa per i dipendenti di regioni, enti locali e camere di commercio. Agli aumenti contrattuali si aggiungono gli arretrati maturati nell’attesa di un rinnovo che riguarda il triennio 2019/2021. Nel mese di dicembre questi dipendenti pubblici avranno una specie di “stipendio triplo“, 5 miliardi lordi in 2,2 milioni di buste paga pubbliche. Gli unici esclusi sono i dipendenti dei ministeri e delle agenzie fiscali.

Stipendio triplo a dicembre: chi lo avrà

Oggi all’Aran, agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, sarà firmato l’accordo sul personale delle funzioni locali. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore, gli aumenti valgono 100,27 euro lordi, “in un effetto economico complessivo che nei calcoli governativi sale a 117,53 euro grazie ai fondi extra per accompagnare i nuovi ordinamenti locali e per sbloccare il salario accessorio congelato dal 2016“. Si tratta di aumenti medi perché tutto dipende dalla posizione economica del singolo dipendente pubblico. Ci sono anche gli arretrati maturati nell’attesa del rinnovo che riguarda il triennio dal 2019 al 2021, più le mensilità scoperte di quest’anno. SI arriva a un arretrato che oscilla dai 1.2010 euro della posizione economica inferiore ai 2.252 euro di quella superiore. Un meccanismo simile riguarda i dipendenti degli enti territoriali, gli 1,23 milioni di insegnanti, ricercatori e tecnici, e 550 mila dipendenti della sanità.