Dipendenze, R. Veneto: verso nuovo piano triennale -2-

Bnz

Venezia, 29 gen. (askanews) - "Il Piano regionale per le dipendenze - anticipa l'assessore - conterrà la programmazione di interventi ed azioni  da svilupparsi in coordinamento fra tutti gli attori del territorio, applicando strumenti organizzativi che favoriscano uniformità ed equità nell'erogazione degli interventi di prevenzione, terapeutici e riabilitativi, creando partnership costanti e continuative a livello locale. In tale senso la Regione valorizza la collaborazione con i  SerD, con i dipartimenti per la Salute Mentale, con la Neuropsichiatria infantile, con i Servizi di Infanzia-Adolescenza e Famiglia presenti nelle aziende socio sanitarie".

"Il fenomeno delle dipendenze - prosegue l'assessore si fa sempre più complesso e articolato e non può più essere affrontato con un unico approccio. Dobbiamo fronteggiare bisogni multipli e tra loro assai diversificati, come il giocatore incallito, l'alcolista anziano, i teenagers poliassuntori di farmaci e pasticche, i dipendenti del binge drinking, i fumatori di cannabis, gli assuntori cronici di cocaina e di eroina. Persone che condividono tutte una forte dipendenza da sostanze o da comportamenti a rischio, ma ognuna di queste categorie richiede un approccio diverso e percorsi su misura, da impostare in modo omogeneo in tutto il territorio regionale".