Diplomazia tedesca a Tel Aviv: sicurezza Israele non negoziabile

·1 minuto per la lettura
featured 1342286
featured 1342286

Roma, 20 mag. (askanews) – Il capo della diplomazia tedesca, Heiko Maas, è volato a Tel Aviv per incontrare il suo omologo Gabi Ashkenazi ed esprimere solidarietà a Israele, lanciando allo stesso tempo un appello per la tregua tra lo Stato ebraico e i militanti di Hamas al potere nella Striscia.

“Fatemi dire molto chiaramente: per noi, la sicurezza di Israele e con essa la sicurezza di tutti gli ebrei in Germania non è negoziabile e Israele può sempre contare su questo” ha detto il ministro tedesco. “Abbiamo visto inoltre come l’attuale escalation stia alimentando la sofferenza delle persone da entrambe le parti. Il numero delle vittime sta aumentando ogni giorno e anche questo ci preoccupa molto. Per questo sosteniamo gli sforzi internazionali per una tregua e siamo anche convinti che la violenza debba finire velocemente nell’interesse della gente”.

Mentre Maas è a Tel Aviv, la cancelliera tedesca Angela Merkel, intervenendo a un forum sull’Europa a Berlino, ha affermato che “contatti indiretti” con Hamas sono essenziali per arrivare a un cessate il fuoco con Israele. “Non si può fare direttamente, ma ovviamente Hamas deve essere coinvolto in una maniera o nell’altra perchè senza Hamas non c’è il cessate il fuoco”, ha detto, sottolineando che l’Egitto e altri Paesi arabi stanno già trattando con il gruppo palestinese.