Direttore rianimazione Sacco: il ricovero non è uno scherzo

Fcz

Milano, 10 mar. (askanews) - Per chi è stato contagiato dal Coronavirus, il ricovero in terapia intensiva "non è uno scherzo". Parola di Emanuele Catena, direttore del reparto di rianimazione e anestesia dell'ospedale Sacco di Milano, che in un'intervista a SkyTg24 ha chiarito cosa comporta un ricovero per i contagiati dal Covid-19: "Significa essere intubati, connessi al ventilatore e mantenuti in coma farmacologico. Il decorso dura circa 10-15 giorni ed espone il paziente a tutte le complicanze a lungo termine". Nel reparto di terapia intensiva del Sacco, ha aggiunto Catena, "entrano quasi esclusivamente adulti e anziani, soprattutto uomini, dato che le donne sono meno colpite. E sono pazienti molti critici".