I dirigenti scolastici stanno per lo più “disattendendo” le nuove regole fissate dal ministero

·2 minuto per la lettura
Nel Lazio si va in Dad ancora con un solo caso positivo in classe
Nel Lazio si va in Dad ancora con un solo caso positivo in classe

Lo strappo dei presidi del Lazio per ora c’è tutto: gli studenti stanno andando in Dad anche con un solo positivo e i dirigenti scolastici stanno per lo più “disattendendo” le nuove regole fissate dal ministero per la scuola. Cosa sta succedendo dunque? Da un lato le istituzioni territoriali parlano solo di tempi necessari per mettere “a regime” le nuove regole, dall’altro i dirigenti, che da tempo si sentono investiti da responsabilità discrezionali troppo forti, stanno prevalentemente applicando la linea della cautela estrema.

Lo strappo dei presidi del Lazio: la nuova circolare non li convince proprio

In barba a cosa? Alla nuova circolare del ministero sulle regole di sicurezza a scuola, una circolare che per lo più non convince i presidi italiani e che ha portato quelli laziali allo “strappo”. Il documento in vigore disciplina la didattica a distanza con meno frequenza, considerandola misura da applicare solo nel caso ci siano tre casi Covid in classe, tra docenti e studenti.

Cosa ha “innescato” lo strappo sulla Dad dei presidi del Lazio

A traino c’è anche un protocollo di revisione del sistema di gestione dei contatti dei casi confermati di infezione incentrato sull’aumento della copertura vaccinale e della “minore” circolazione del virus. Ma quella circolare che resetta la prima per ora e nel Lazio sarebbe valida solo sulla carta, perché? Perché in linea con un mood precauzionale estremo e con una regola già fissata i dirigenti scolastici del Lazio stanno per lo più disponendo la Dad anche a fronte di un solo caso positivo covid nelle classi.

I tempi di adeguamento dopo lo strappo dei presidi del Lazio: li indicano le Asl

Insomma, per ora a far fede sono le “solite” vecchie disposizioni e tanti saluti alle nuove regole più lasche. I presidi infatti non stanno applicando la circolare procedendo, al contrario, con l’isolamento precauzionale per l’intera classe anche a fronte di un solo caso accertato. Una spiegazione “fisiologica” la dà Enrico Di Rosa, direttore dei Servizio igiene e salute della Asl Roma 1: “Ci vorrà qualche giorno, sicuramente la circolare entrerà a regime ma non prima della prossima settimana”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli