Diritti tv Serie A 2021-2024, Sky ricorre contro assegnazione a Dazn

webinfo@adnkronos.com (Web Info)

Sui diritti tv della Serie A per il triennio 2021-2024 Sky ricorre contro l'assegnazione a Dazn. La pay-tv ha presentato un ricorso d’urgenza in tribunale contro la delibera con cui la Lega Serie A ha approvato l’offerta da 840 milioni di euro per dieci partite del massimo campionato italiano a giornata, delle quali sette in esclusiva e tre in co-esclusiva. Secondo Sky l'assegnazione ha violato la Legge Melandri, che proibisce a un singolo operatore "di acquisire in esclusiva tutti i pacchetti relativi alle dirette".