Disabile dopo incidente sul lavoro, insultato dal condomino "Spero che oltre al pisello ti si blocchi anche il cervello"


Simone Rapisarda ha una storia agghiacciante: 36 anni e residente in zona Centocelle in provincia di Roma, si è ritrovato disabile a causa di un incidente sul lavoro. Un giorno è tornato a casa con un forte mal di schiena dopo aver sollevato un peso eccessivo. Quel dolore gli ha provocato l'atrofizzazione e un'ernia che ha lesionato il midollo spinale, con conseguente disabilità permanente.



Simone ha quindi chiesto agli inquilini del suo palazzo il permesso per far installare nel condominio un ascensore accessibile anche con la sedia a rotelle, ma in tutta risposta ha ricevuto solo insulti e minacce anonime.

"Brutto paraplegico del c...o, guarda che estate di m...a ci stai facendo passare. Se quando è finito l'ascensore non lo usi tutti i giorni, ti auguro che oltre al pisello ti si blocchi anche il cervello. Buona giornata"

Questo il messaggio su un biglietto senza firma appeso al piano terra, motivato semplicemente dall'impossibilità di utilizzare l'ascensore durante i lavori di rifacimento.


"Siamo rimasti allibiti da tanta cattiveria, la nostra è una necessità, non certo un capriccio. Ho sporto denuncia contro ignoti, non porterà a nulla ma sentivo che era doverosa. Spero solo che chi ha scritto quel messaggio possa vergognarsi e capire che la disabilità non avvisa: potrebbe succedere a chiunque e in qualsiasi momento, proprio come accaduto a noi, purtroppo", ha raccontato la moglie di Simone, Karolina, che a quel messaggio choc di insulti ha dato per iscritto questa risposta:

"Grazie per le parole gentili, a mio marito non funzionano le gambe, a te invece non ha mai funzionato il cervello! Penso che l'ascensore sarà utile a tutti, ma se sei uno con le palle sarai l'unico a non usarlo, vero? Se scopro chi sei ti denuncio, dopo sono c...i veri per te! Questa situazione non è difficile solo per voi ai piani superiori ma anche per noi che dobbiamo usare un macchinario terrificante, ma che c...o ne sai tu della vita difficile, sei un grande imbecille".


GUARDA ANCHE: Disabile e sexy si può