Disabile picchiato e insultato a Palermo: video finisce in chat

disabile pestato insultato palermo

Tre quindicenni della provincia di Palermo. in Sicilia, sono stati denunciati dalla polizia per stalking, percosse, violenze, minacce e diffamazione, con l’aggravante della disabilità e della minore età della vittima. Gli studenti hanno insultato e picchiato un 14enne disabile. Il video dell’aggressione è finito sulle chat degli studenti e l’inevitabile passaparola è poi arrivato fino alle orecchie dei genitori. I quali hanno deciso di agire.

Il video, insieme ai cellulari con i quali è stato girato e diffuso, si trova ora sotto sequestro. La vergognosa aggressione è avvenuta in una zona di campagna non distante da Cefalù, in provincia di Palermo. Le immagini mostrano come il 14enne sia deriso e poi aggredito con insulti, umiliazioni, percosse e violenze sia psicologiche che fisiche dai tre quindicenni. Purtroppo non era la prima volta che capitava.

Disabile picchiato e insultato a Palermo

Gli investigatori, coordinati dal vice questore Manfredi Borsellino, hanno spiegato come ad aggravare la condotta, ci sia la condizione della vittima, con una lieve disabilità che la rende vulnerabile e meno capace di difendersi. Già in passato il ragazzino aveva subìto scherni e atti persecutori da alcuni ragazzi. Questa volta però si è oltrepassato il limite.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia dei genitori del 14enne, avvisati del video da alcuni conoscenti che avevano visto il filmato postato sui social. La famiglia era a conoscenza degli episodi precedenti ma questa volta la situazione è stata troppo grave e i genitori hanno deciso di denunciare quanto accaduto.