Disabili: Meritocrazia Italia, 'con piattaforma unica per contrassegni mobilità più agile' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Al tempo stesso, il soggetto titolare di Cude, accedendo mediante SPID, CIE o CNS a un’apposita funzione informatica del sito di riferimento, dall’app IO, ed eventualmente, da altra applicazione per dispositivi mobili, potrà disattivare l’abbinamento tra il codice univoco e una targa per riattivarlo con altra targa, già comunicata e registrata all’interno della Piattaforma o eventualmente inserirne un’altra nuova in sostituzione di una già presente nel sistema, per consentire l’attivazione di quella associata al veicolo adibito, al momento, alla trasporto della persona disabile. Si tratta, insomma, di un sistema che consente una rapida registrazione e condivisione dei dati, facilitando anche la gestione e i controlli da parte dei Comuni e delle forze dell’ordine", sottolinea Meritocrazia Italia.

"Un tassello di un’opera complessa, ancora per larga parte tutta da programmare, verso un’equa distribuzione delle opportunità realizzata per il tramite della semplificazione amministrativa e dell’innovazione tecnologica. Utile ed essenziale è il processo di digitalizzazione avviato con il Cude, che per certo contribuirà anche a facilitare il censimento e il continuo aggiornamento sullo status delle persone con disAbilità presenti nel territorio nazionale, non solo in funzione della mobilità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli