Disabilità, aumentano fondi trasporto alunni. Salvini: strada giusta

Rus

Roma, 31 lug. (askanews) - Cento milioni di euro per gli alunni con disabilità sensoriali. Il Ministro per le Disabilità e la Famiglia, Alessandra Locatelli, ha firmato oggi, con i Ministri Salvini, Stefani e Bussetti, il dpcm con il quale vengono ripartiti 100 milioni per l'anno 2019 a favore delle Regioni a statuto ordinario e degli enti territoriali che esercitano le funzioni relative all'assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale degli studenti con disabilità fisiche o sensoriali. Nel complesso, sono trecento i milioni stanziati per il triennio 2019-2021. "Orgogliosi di passare dalle parole ai fatti, soprattutto su un tema delicato ma sottovalutato negli ultimi anni come quello della disabilità - afferma il Ministro Matteo Salvini -. L'obiettivo è fare sempre di più e sempre meglio, ma abbiamo imboccato la strada giusta". "Si tratta - spiega Locatelli - di una misura potenziata nell'ultima legge di bilancio, grazie alla sensibilità del Ministro Lorenzo Fontana, che ha incrementato le risorse da 75 a 100 milioni di euro, a decorrere dal 2019. In questo modo, si garantiranno i servizi di inclusione e trasporto per tutti gli alunni con disabilità con l'avvio del nuovo anno scolastico. Continuiamo a lavorare per dare il giusto sostegno alle persone più fragili e alle loro famiglie". "Sono felice che oggi sia stato firmato il decreto per la ripartizione dei fondi - sottolinea Fontana -. Da Ministro per la Famiglia e le Disabilità, sin dall'inizio ho chiesto un potenziamento del fondo, consapevole dell'importanza dei servizi di inclusione e trasporto al fine di assicurare il diritto allo studio agli studenti con disabilità. Mi sono impegnato perché quel fondo potesse essere ripartito in maniera più celere rispetto al passato, con l'obiettivo di consentire alle Regioni l'attivazione dei necessari servizi sin dal primo giorno di scuola". Per il Ministro Erika Stefani "sin da subito ci siamo posti l'obiettivo di garantire alle regioni le risorse necessarie per assolvere al compito fondamentale di garantire a tutti il diritto allo studio in particolare a chi ha esigenze maggiori e di farlo in tempi brevi. Finalmente abbiamo dimostrato che è possibile". "Questo provvedimento - spiega il Ministro Marco Bussetti - garantisce risorse rilevanti sul fronte dell'inclusione scolastica. Il nostro Governo dimostra un'attenzione costante su questo tema. La scuola deve essere di tutti. Deve abbattere barriere e ostacoli per rendere ogni alunno protagonista della sua crescita. Ed è con questa convinzione che oggi abbiamo siglato questo importante Decreto".