Discorso Draghi, M5S: chi vota no a governo

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Voto di fiducia, stasera in Senato, per il governo Draghi. Ma dopo il discorso del premier, nel M5S iniziano ad arrivare i primi 'no'. In tutto sarebbero una quindicina i senatori pentastellati (tra astenuti e contrari) orientati a non votare la fiducia.

"Draghi? Sì mi ha convinto... a votare No", dice all'Adnkronos la senatrice M5S Bianca Laura Granato. "Voterò No alla fiducia", spiega sempre all'Adnkronos la senatrice M5S Luisa Angrisani dopo il discorso del premier. E ancora: "Voterò No, lo confermo", dice la senatrice M5S Rosa Silvana Abate. "Se ho deciso come voterò? Non ancora, ma non a favore", replica il senatore M5S Matteo Mantero.

Anche Mattia Crucioli annuncia il suo 'no' a Mario Draghi, ma anche l'addio al Movimento 5 stelle. "Ovviamente non posso più essere nel M5S, la scelta di campo è radicale", dice il senatore alle telecamere all'esterno del Senato. Quanto a un gruppo di opposizione del M5S, Crucioli replica: "Me lo auguro e lavorerò per questo" perché "per fare opposizione occorrerà essere organizzati. Se ci saranno i numeri sarà sicuramente molto più utile stare dentro un gruppo".

Crucioli non nasconde interesse per le posizioni di Alessandro Di Battista: "Ogni tanto lo sento, lui ha detto chiaramente che vuole parlare soltanto per sé stesso", è chiaro che "se dovesse nascere qualcosa di contrasto a questa impostazione, a questa visione della società che sta montando, e lui volesse tornare in campo, sarebbe il benvenuto”.