Discoteca bresciana ignora le norme anti coronavirus: locale chiuso per cinque giorni

·2 minuto per la lettura
Polizia
Polizia

Una storica discoteca di Brescia non rispettava le norme di prevenzione per contrastare la diffusione del Covid. All’interno del locale cinquecento persone ballavano senza mascherine e senza rispettare il distanziamento. La discoteca è stata chiusa per cinque giorni. L’Italia al momento è interamente in zona bianca (variante Delta permettendo) ma ci sono ancora molti dubbi riguardo la riapertura delle discoteche. Per questi locali non c’è ancora una data certa. Questi particolari ci fanno capire come in realtà non siamo ancora usciti dall’emergenza sanitaria e la variante indiana, molto più contagiosa di quella inglese, è un altro parametro da tenere in considerazione. La Delta è destinata a diventare la variante dominante in Italia.

Brescia, discoteca non rispetta le norme Covid: quando riapriranno i locali?

I titolari delle discoteche ancora non sanno quando i loro locali potranno tornare in attività e a quali norme dovranno attenersi. Nonostante gli esperti continuino a consigliare prudenza, molti gestori delle discoteche temono il fallimento delle loro attività se non si troverà presto una soluzione. Non che all’estero le idee siano più chiare, intendiamoci. Però intanto c’è chi ignora totalmente le regole. Come nel caso della discoteca bresciana il Paradiso, in cui cinquecento persone hanno ballato senza le mascherina (almeno la maggior parte) e senza alcun rispetto per il distanziamento. L’episodio è accaduto nella notte tra il 10 e l’11 luglio scorso.

Brescia, discoteca non rispetta le norme Covid: locale chiuso per cinque giorni

La scoperta è stata da parte degli uomini della questura di Brescia che hanno posto i sigilli al locale per cinque giorni. Per il gestore dell’attività è scattata una sanzione amministrativa per aver permesso ai suoi clienti di ballare nella sua discoteca. Nel comunicato ufficiale si legge come il controllo “ha permesso di verificare che, all’interno del locale, vi era la presenza di oltre 500 persone che ballavano nella sala interna non rispettando alcun distanziamento ed erano prive di disposizioni di protezione delle vie respiratorie”.

Brescia, discoteca non rispetta le norme Covid: distanziamento ignorato

Durante il controllo della divisione amministrativa della polizia di stato, si è scoperto effettivamente come coloro che si trovavano all’interno della discoteca ignoravano completamente il distanziamento previsto in questo periodo di emergenza sanitaria. Come se questo non bastasse, alcuni di loro non indossavano la mascherina, il più comune dispositivo di sicurezza di questi tempi. Come leggiamo da FanPage, la prefettura ha ricevuto i verbali per valutare un’ulteriore (e possibile) chiusura del locale per un periodo compreso tra i cinque ai trenta giorni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli