Discoteche, Bassetti: "Errore ritardare apertura"

·1 minuto per la lettura

"Il fatto che si ritardi l'apertura delle discoteche è un errore, saremo l'unico Paese in cui rimangono chiuse". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, commentando il ritardo nella decisione di riaprire le discoteche dopo il via libera del Cts.

"E' inevitabile che poi i ragazzi vadano a divertirsi nei locali in Spagna, Grecia e Francia. E' una penalizzazione - dice Bassetti - Poi, non è che i ragazzi non si divertono se le discoteche sono chiuse ma lo fanno in altri luoghi come bar, spiagge e case private. Dove non ci sono controlli. E' il solito problema italiano dove preferiamo, come dire, vietare una cosa sapendo bene che avviene e poi non andiamo a controllare. Così non abbiamo risolto il problema".

"Il protocollo per entrare in discoteca con il green pass o il tampone negativo nelle precedenti 48 ore permette di avere delle garanzie - ricorda Bassetti - Le discoteche possono riaprire in assoluta sicurezza, si sta facendo un allarmismo sbagliato sulla variante Delta che non serve assolutamente in questo momento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli