Disegno rubato di Klimt ricompare in un armadio in Austria

red

Roma, 13 feb. (askanews) - Un disegno scomparso da diversi decenni del maestro austriaco Gustav Klimt (1862-1918), è stato restituito dagli eredi di un dipendente del museo di Linz che aveva rubato il quadro per poi nasconderlo in un armadio della sua abitazione. Il disegno "Zwei Liegende" faceva parte di un lotto di quattro opere di Klimt e Egon Schiele di proprietà di un'artista, Olga Jäger, che era stato dato in prestito al museo. Dopo la morte della Jager, nel 1965, quando nel 1990 gli eredi avevano chiesto la restituzione delle opere, la direzione del museo si rese conto di aver perso ogni traccia di tutti i pezzi del lotto.

A gennaio, dopo anni di ricerche il disegno è stato restituito. Si è così appreso che l'opera era stata sottratta da un segretario del museo in pensione dal 1977. L'uomo aveva quindi nascosto il disegno in un armadio lasciando però scritto nel proprio testamento che venisse restituita al museo.

Ora il comune di Linz è fiducioso di ritrovare anche le altre opere del lotto. All'appello mancano tre lavori di Egon Schiele (1890-1918): un acquerello di "giovane", il disegno "una coppia" e l'olio "Tote Stadt". (fonte afp)