Disney acquisisce Fox, concluso affare da 71 miliardi di dollari

Disney acquisisce Fox, concluso affare da 71 miliardi di dollari

Nel dicembre 2017 la Disney, per esteso The Walt Disney Company, ha per la prima volta manifestato apertamente le proprie intenzioni di acquistare la 21st Century Fox. Dopo circa 18 mesi di trattative, nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20 marzo l’operazione si è conclusa. La Disney ha comprato la 21st Cenuty Fox, ottenendo così il controllo di tutti gli studi di produzione cinematografica e televisiva della 21st Cenuty Fox e dei canali via cavo FX, Fox Searchlight, National Geographic e la tv indiana Star India. Un affare che vale circa 71 miliardi di dollari, l’equivalente di 62 miliardi di euro. Si teme un drastico taglio del personale: previsti tra i 4mila e i 10mila licenziamenti.

Disney scala il mercato cinematografico

Come riporta Il Sole 24 Ore, l’affare conclusosi negli USA conferma il trend che nel settore delle telecomunicazioni e dell’hi-tech sta assistendo alla nascita e alla crescita di giganti dell’industria, capaci di unificare la produzione di contenuto e piattaforme di distribuzione vecchie e innovative.

Già prima di questo decisivo acquisto, la The Walt Disney Company era il più grande conglomerato globale nel mondo dei media. Con l’acquisizione della 21st Century Fox fa un ulteriore scatto in avanti. Le conseguenze si vedranno sia sulle piattaforme online sia ai botteghini dei cinema; Disney passerà infatti dal controllare il 26% del mercato cinematografico al 40%. La Disney, d’altronde, ha sempre fatto dell’acquisizione di altre compagnie una chiave della propria strategia di mercato. Nel 2006 ha infatti acquisito per 7,4 miliardi di dollari la Pixar, prima società d’animazione (fondata da Steve Jobs) a produrre interamente in digitale; nel 2009 ha poi acquisito la Marvel per 4,3 miliardi; nel 2012 ha infine acquisito la Lucasfilm per 4 miliardi.