Disoccupazione in calo, Istat: a ottobre si attesta al 9,7 per cento

disoccupazione in calo

Dati positivi dall’Istat, l’istituto nazionale di statistica. Il tasso di disoccupazione sarebbe finalmente in calo dello 0,2 per cento su base mensile. La disoccupazione si attesta così al 9,7 per cento nel mese di ottobre. Secondo l’Istat, i cittadini in cerca di lavoro sarebbero diminuite dell’1,7 per cento, per un totale di 44mila persone in meno nell’ultimo mese.

Disoccupazione in calo, anche tra i giovani

La diminuzione del tasso di disoccupazione in Italia riguarda anche i più giovani, soprattutto quelli di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Le statistiche evidenziano un calo della disoccupazione giovanile dello 0,7 per cento su base mensile e del 4,8 per cento su base annua, attestandosi così al 27,8 per cento nel mese di ottobre.

Negli ultimi dodici mesi le persone disoccupate sarebbero 269mila in meno rispetto al periodo precedente. L’unica fascia di età che non è stata toccata da questa diminuzione è quella degli ultracinquantenni. In lieve aumento invece le donne in cerca di occupazione, con un segno positivo dello 0,7 per cento pari circa a 8mila persone.

“Nel trimestre agosto-ottobre l’occupazione nel complesso è sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente, con una leggera crescita della componente femminile. Nello stesso periodo aumentano i dipendenti a termine (+1,2%, +38 mila) e sono sostanzialmente stabili i permanenti, mentre risultano in calo gli indipendenti (-0,7%, -40 mila); si registrano segnali positivi per i 25-34enni e per gli over 50, negativi nelle altre classi. Oltre agli occupati, nel trimestre si rileva stabile anche il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni, mentre risultano in calo le persone in cerca di occupazione (-1,9%, pari a -50 mila)”. Questo quanto riportato nel comunicato stampa trimestrale pubblicato nel sito dell’Istat.

Il 2019 è stato un anno positivo per il lavoro in Italia, con un calo complessivo del tasso disoccupazione tra i più bassi registrati dal novembre del 2011.