Dissesto idrogeologico, Costa: tutela territorio non più rinviabile

Red/Cro/Bla

Roma, 22 ott. (askanews) - "Le tragedie che stanno vivendo i cittadini liguri e piemontesi sono immense e gridano vendetta. Voglio far sentire tutta la mia vicinanza alle famiglie delle vittime e a chi in queste ore è rimasto senza casa. E' necessario tutelare il territorio e costruire un'Italia resiliente a questi fenomeni meteorologici violenti e improvvisi. Con il piano stralcio del ministero dell'Ambiente abbiamo affidato alle due regioni rispettivamente fondi per 10 e 35 milioni di euro, con il piano stralcio 2019, per aprire cantieri per la messa in sicurezza delle zone più vulnerabili". Così il ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa.

"Alle regioni e ai comuni dico: fate presto e bene nella spesa. In attesa che il disegno di legge "Cantiere Ambiente" sia approvato al più presto. Con quella legge sarà ancora più facile aprire cantiere, sburocratizzare i procedimenti e come ministero dell'Ambiente ci mettiamo al fianco degli enti locali per la progettazione delle opere", aggiunge.