Dissesto idrogeologico, regione Sicilia: 70 mln per centri abitati -2-

Red/Gtu

Roma, 24 ago. (askanews) - Di seguito, in particolare l'elenco delle opere contro il dissesto idrogeologico finanziate.

In provincia di Agrigento, due interventi: Agrigento (dissesti che interessano la collina su cui sorgono il duomo e l'intera area diocesana), 27 milioni di euro; Bivona (strada di collegamento con Palazzo Adriano), 930mila euro, quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto.

Provincia di Caltanissetta, tre interventi: Mussomeli (realizzazione opere di urbanizzazione e collegamento tra via Fuori le mura e la via Palermo), 900mila euro; Villalba (consolidamento della zona di via Cesare Battisti, a monte della via Garibaldi), 600 euro quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto; Niscemi (stabilizzazione versante ovest del centro abitato, zona strada provinciale 12-sbocco Calanco-Canale), 1,2 milioni di euro.

Provincia di Catania, tre interventi San Gregorio di Catania (mitigazione rischio idrogeologico della collina - Monte Catira - e opere connesse alla realizzazione della via di fuga dei paesi etnei), 1,1 milioni di euro; Castel di Judica (centro abitato di Serro Calderaro), 1,1 milioni di euro, Piedimonte Etneo (regimentazione acque all'interno del centro abitato, vie Cassisi, Notara, Roma, Bellini, Nuova del convento e Cimitero), 6,1 milioni di euro;

Provincia di Enna, un intervento: Troina (completamento lavori Monte Muganà), 1,3 milioni di euro.

Provincia di Messina, otto interventi: Gualtieri Sicaminò (strada comunale tra il centro e la frazione di Sicaminò), 5 milioni di euro; Sant'Angelo di Brolo (strada provinciale 140 all'ingresso nord del centro urbano), 3 milioni di euro; Messina (via di fuga complementare alla viabilità esistente di collegamento tra la strada statale 114 e il villaggio Santo Stefano Briga), 5,5 milioni di euro; Monforte San Giorgio (via di fuga a servizio del centro abitato), 3 milioni di euro; Venetico (consolidamento versante sud-est del centro abitato di Venetico superiore), 7,1 milioni di euro; Alcara Li Fusi (consolidamento zona Villicano), 1,9 milioni di euro; Santa Lucia del Mela (Torrente Mela), 3 milioni di euro; Fiumedinisi (Torrente Fiumedinisi), 226mila euro, quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto.

Provincia di Palermo, due interventi: Ciminna (vecchio centro urbano a valle della Matrice), 2 milioni di euro;, Casteldaccia (Vallone Perreira), un milione, quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto.