Distribuzione automatica ripartita, “macchinette” diventano smart

featured 1607052
featured 1607052

Milano, 11 mag. (askanews) – Dopo avere perso nel 2020 quasi un terzo del fatturato a causa del lockdown, nel 2021 il comparto della distribuzione automatica italiana ha recuperato più del 12% e oggi guarda ai prossimi cinque anni con prospettive di ulteriore crescita. È il quadro che emerge da una ricerca dell’istituto Ipsos di Nando Pagnoncelli per Venditalia, rassegna in corso a Fieramilanocity fino al 14 maggio, che presenta le nuove tecnologie e le tendenze del settore delle cosiddette “macchinette”.

“Questo recupero – ha detto il sondaggista – è sicuramente incoraggiante. Se consideriamo che il settore è molto presente in uffici, scuole e ospedali evidentemente il cambiamento che è intervenuto nella nostra vita è molto importante. Due aspetti però mi paiono importanti: il grande dinamismo del settore, per esempio con l’attenzione alla sostenibilità. L’altro aspetto importante è che nell’analisi previsionale c’è un certo ottimismo”.

Con oltre 800.000 distributori automatici installati l’Italia rappresenta la più importante catena distributiva automatica alimentare d’Europa, ma è soprattutto il Paese leader a livello mondiale nella produzione di queste macchine, che cerca di intercettare e orientare le nuove abitudini dei consumatori, come evidenzia il presidente di Venditalia, Ernesto Piloni: “I consumi stanno decisamente cambiando grazie a nuove tecnologie. Le principali novità sono degli ‘smart fridge’, cioè dei distributori intelligenti che permettono al consumatore di verificare il prodotto, riporlo e aumentare l’offerta; i pagamenti digitali, ci avviciniamo sempre di più a pagare il distributore automatico con lo smartphone, e tutta una serie di innovazioni tecnologiche per l’estrazione del caffè, dell’espresso all’italiana e del cappuccino”.

Le vecchie “macchinette del caffè” si stanno infatti trasformando in sistemi informatizzati, controllati da remoto, utilizzati per una gamma di servizi sempre più ampia, come la distribuzione nelle aziende di cibi cucinati su ordinazione poche ore prima o dei dispositivi di protezione individuale e della cancelleria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli