Distrofia miotonica, i maggiori esperti mondiali a Milano

Cro-Mpd

Roma, 17 ott. (askanews) - I maggiori esperti mondiali sulla distrofia miotonica di tipo 1 si riuniscono da oggi 17 ottobre sino al 19 al Centro Clinico NeMO di Milano, centro ad alta specializzazione per le malattie neuromuscolari, per dare il via a un nuovo studio internazionale su questa patologia, che colpisce nel mondo una persona su 9000 ed è caratterizzata da debolezza muscolare, soprattutto distale, alle mani ai piedi e al volto, con una evidente difficoltà nel rilasciare i muscoli una volta contratti.

Sempre in questo ambito, il Centro Clinico NeMO è stato anche uno dei coordinatori delle "Raccomandazioni per la cura delle persone adulte affette da distrofia miotonica di tipo 1", la versione italiana delle prime raccomandazioni per la cura delle persone con questa patologia. Sebbene in Italia, infatti, si stimi vi siano oltre 6.660 adulti con distrofia miotonica di tipo 1 sinora mancavano indicazioni che aiutassero i medici di medicina generale e anche gli specialisti a seguirle nella maniera più appropriata. Questo documento è oggetto di un numero monografico della rivista scientifica la Neurologia italiana ed è stato distribuito a tutti i partecipanti del 50° Congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN) appena svoltosi a Bologna (dal 12 al 15 ottobre).

Da queste raccomandazioni il Centro Clinico NeMO ha elaborato materiali informativi per i pazienti, che traducono le indicazioni cliniche per i medici, in suggerimenti utili nella vita quotidiana per chi è affetto da distrofia miotonica di tipo 1 e per i suoi familiari.

(Segue)