Distrutto dal dolore un uomo ha deciso di suicidarsi

·2 minuto per la lettura
Si uccide a Cagliari
Si uccide a Cagliari

Un terribile dramma ha scosso la città di Cagliari, dove un uomo ha deciso di suicidarsi dopo aver scoperto che la moglie era morta in ospedale, dove era ricoverata per Covid. La tragedia è avvenuta nel corso della giornata di ieri, 19 novembre 2020, quando nel pomeriggio è stato trovato il corpo privo di vita dell’uomo in piena campagna.

Si uccide in campagna

L’uomo, un pensionato di 71 anni residente a Gonnosfanadiga, piccolo centro della provincia di Cagliari, si è recato in campagna senza dire nulla a nessuno. Il suo corpo è stato ritrovato dai suoi parenti, che hanno raccontato che era completamente distrutto dal dolore per la morte della moglie. La signora, di 65 anni, era ricoverata per Covid all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari, ma purtroppo dopo pochi giorni è deceduta a causa delle conseguenze del virus. L’uomo è rimasto sconvolto da questa notizia e non ha potuto neppure salutarla per l’ultima volta. Non si è più ripreso ed è stato travolto dal dolore, tanto che ha deciso di togliersi la vita con un colpo di arma da fuoco.

L’allarme è stato lanciato da alcuni parenti dell’uomo che, essendo a conoscenza del suo stato psicologico e non riuscendo a contattarlo in nessun modo, si sono preoccupati moltissimo. Il 71enne era anche lui positivo al Coronavirus, ma non aveva sintomi e per questo era rimasto in isolamento domiciliare. Quando hanno capito che in realtà non era in casa i parenti si sono allarmati ancora di più. Uno di loro ha deciso di cercarlo nei campi dove l’uomo si recava spesso per fare delle passeggiate e proprio in questo luogo ha fatto la tragica scoperta. I soccorsi medici purtroppo sono stati del tutto inutili. Sul luogo della tragedia sono immediatamente arrivati i carabinieri per effettuare tutti gli accertamenti.