Disturbo vestibolare per il capo dello Stato, salta la visita a Ciampino

·1 minuto per la lettura
covid mattarella aperta italia
covid mattarella aperta italia

Lieve malore per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che nella giornata del 23 febbraio è stato colto da un disturbo vestibolare poco prima che si recasse all’aeroporto di Ciampino. Il capo dello Stato avrebbe infatti dovuto presenziare al rientro delle salme dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, deceduti ieri in un attacco avvenuto nella Repubblica Democratica del Congo. La notizia è stata comunicata dall’ufficio stampa del Quirinale, che non ha rilasciato ulteriori dettagli.

Lieve malore per Sergio Mattarella

Come annunciato in giornata anche dal sindaco di Limbiate – città dove Attanasio è cresciuto con la famiglia – le salme dell’ambasciatore e del carabiniere dovrebbero essere di rientro in Italia per le ore 23. Il primo cittadino Antonio Domenico Romeo ha inoltre aggiunto che i genitori di Attanasio sono partiti alle ore 15 in direzione di Roma, e che “Sono stravolti e increduli come del resto si può facilmente immaginare davanti ad un dolore simile. Il particolare che rende tutto più atroce è che ieri mattina alle 9 Luca aveva inviato loro sul cellulare un video con la partenza per quella missione e alle 12 i genitori hanno ricevuto la terribile telefonata”.

L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci sono rimasti uccisi in un attacco contro il loro convoglio a Goma mentre si stavano recando in visita a un programma di distribuzione del cibo nelle scuole organizzato dal World Food Programme. Nell’assalto è morto anche Mustapha Milambo, l’autista del mezzo su cui viaggiava Attanasio.