Divieto di impiego degli animali nei circhi, in arrivo la svolta in Italia

Divieto di impiego degli animali nei circhi, in arrivo la svolta in Italia REUTERS/Ahmed Saad
Divieto di impiego degli animali nei circhi, in arrivo la svolta in Italia REUTERS/Ahmed Saad

Presto in Italia potrebbe arrivare il divieto di impiego degli animali nei circhi. Lo ha annunciato, in un post su Facebook, la deputata del Partito Democratico Patrizia Prestipino, che si augura che "queste obsolete e crudeli tradizioni finiscano".

La deputata ha presentato un testo approvato dal governo che è chiaro sul futuro: "Gli animali selvatici nei circhi sono costretti ad assumere comportamenti mai visti in natura e, sebbene alcuni di essi siano allevati in cattività da decine di generazioni, continuano comunque a seguire il comportamento tipico dei loro omologhi selvatici. Il governo- come recita il testo verso la fine - si impegna a valutare l’opportunità di prevedere il completo dell’utilizzo degli animali nelle attività circensi e negli spettacoli viaggianti".

Ferma a una legge di 50 anni fa (Legge n.337 del 1968), l'Italia consente, ancora oggi, l’uso di tutti gli animali nei circhi. Al contrario, la maggior parte dei Paesi dell’Unione Europea ha già proibito l’uso delle bestie negli spettacoli circensi, perché ritiene che il loro impiego non abbia alcun valore educativo o culturale.

"Non se ne può più di vedere quelle povere bestie esotiche costrette nei recinti di periferia. Speriamo che anche questa obsoleta e tristissima tradizione, che è contraria al benessere animale, diventi solo un brutto ricordo" ha scritto sui social la deputata dem.

VIDEO - L’Italia potrebbe presto dire basta all'impiego di animali al circo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli