Divieto di salire con il passeggino aperto a Milano: calvario per i genitori

Divieto passeggino mezzi pubblici

Crea polemica il nuovo regolamento choc diramato da ATM, la società dei trasporti di Milano, che vieta di salire sui mezzi pubblici con il passeggino aperto. Anche se può sembrare un operazione semplice da eseguire, tutti i genitori sanno bene che non è così. La fretta quotidiana, gli oggetti contenuti nel passeggino, come una copertina o i giochi del piccolo e dover tenere in braccio il bambino rendono questa operazione un vero e proprio calvario per i genitori che devono prendere i mezzi pubblici a Milano.

Quello che preoccupa di più è la totale indifferenza dei conducenti e degli altri passeggeri, come testimonia una neo mamma: “Dopo aver aspettato l’autobus quasi mezz’ora sono stata costretta a non salire perché non riuscivo a chiudere il passeggino. E nessuno ha aperto bocca. Pensavo che il mio fosse un caso unico, invece ho scoperto che capita in continuo. Sulla social street le segnalazioni non si contano”

Divieto salita con passeggino aperto: regolamento Atm

Questo nuovo regolamento si aggiunge a tutte le politiche che anziché invogliare i cittadini ad allargare il proprio nucleo familiare, li fanno desistere. Lo scorso anno infatti a Milano si è registrato il numero di nascite più basso degli ultimi cento anni, con solamente 9.671 nascituri.

Il tema della bassa natalità è una questione che affligge il nostro paese ormai da diversi anni, ed ha assunto un ruolo centrale anche nei dibattici politici, che sempre più vogliono cercare di migliorare le questioni dei congedi parentali e delle forme di sostegno ai genitori.