Djokovic partecipò a una premiazione il giorno dopo il test positivo

·1 minuto per la lettura

AGI - Il tennista Novak Djokovic partecipò, senza mascherina, a una cerimonia il 17 dicembre, ovvero il giorno dopo essere risultato positivo al Covid-19.

Emerge dalla pagina Facebook della Federazione di tennis di Belgrado, che mostra "il miglior tennista del pianeta" e "detentore di 20 titoli del Grande Slam" assegnare coppe e diplomi ai giovani giocatori.

Il post contiene diverse foto di Djokovic in posa con funzionari della federazione e circa 20 adolescenti, tutti senza mascherina.

Djokovic aveva inoltre partecipato il giorno prima - quando era risultato positivo - a un altro evento pubblico: la presentazione di un francobollo con la sua effigie da parte delle poste serbe. 

Djokovic è giunto in Australia mercoledì scorso per partecipare all'Australian Open con un'esenzione medica dall'obbligo di vaccinazione. Il visto gli è stato però revocato e il tennista si trova ora agli arresti in un albergo di Melbourne in attesa che lunedì il tribunale confermi o annulli la revoca del visto.

I legali di Djokovic hanno sostenuto che il campione avesse diritto a entrare in Australia senza pass vaccinale in quanto era risultato positivo al Covid-19 lo scorso 16 dicembre. Djokovic, intanto, ha chiesto di lasciare l'albergo per potersi allenare, in vista di un appuntamento che riveste per lui enorme importanza.

Aggiudicarsi il ventunesimo Grande Slam significherebbe infatti per Djokovic superare i suoi due storici rivali, Roger Federer e Rafael Nadal.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli