Dl Aiuti bis e tetto stipendi, emendamento governo per stop a deroga

(Adnkronos) - Il governo ha presentato un emendamento soppressivo dell’art 41 bis del Decreto Aiuti che stoppa la deroga al tetto degli stipendi - fissato a 240mila annui - per cariche di vertice delle Forze armate, delle Forze di polizia e delle pubbliche amministrazioni.

Il governo chiederà di votare l’emendamento salvo che le forze politiche all'unanimità non decidano di approvare l’ordine del giorno che dispone la soppressione dell'articolo nel Decreto Aiuti Ter, secondo fonti di palazzo Chigi.

A quanto si apprende da fonti parlamentari, il dl aiuti bis tornerà in Aula al Senato la prossima settimana, martedì 20 settembre. Alle 14.30 è convocata la conferenza dei capigruppo, a seguire alle 15 i lavori dell'Assemblea. Un ritorno a Palazzo Madama del testo in terza lettura dopo l'eventuale modifica all'emendamento da parte della Camera.

"Bene la posizione del governo su impegno a togliere articolo 41bis e reintrodurre il tetto sugli stipendi pubblici", ha scritto su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.

Giuseppe Conte intanto punge il numero 1 dei dem. "Eppure l'avete votato, Enrico. Un bel tacer non fu mai scritto", la replica social del leader del M5S.