Dl aiuti, Bonomi: da governo risposte parziali, no struttura

featured 1603654
featured 1603654

Parma, 3 mag. (askanews) – Del Dl aiuti “ci convince il tentativo di sburocratizzare tutte le pratiche legate alla realizzazione dei nuovi impianti di rinnovabili”. Ma per il resto Confindustria è insoddisfatta degli interventi del governo perché “si affrontano i temi più importanti di nuovo con bonus una tantum” mentre “noi abbiamo proposto degli interventi strutturali”. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, a margine di un convegno al Cibus di Parma.

Da parte del governo sono arrivare solo “in parte” le risposte che gli industriali chiedevano: “Per quello che abbiamo potuto vedere nell’ultimo decreto, in attesa del testo definitivo – ha spiegato Bonomi – c’è una parte che ci convince molto che è il tentativo di sburocratizzare tutte le pratiche legate alla realizzazione dei nuovi impianti di rinnovabili. Non ci convince la parte relativa al fatto che si affrontano i temi più importanti di nuovo con bonus una tantum. Noi abbiamo proposto degli interventi strutturali” perché “riteniamo che questo è il momento per intervenire sui gap decennali di questo paese con interventi strutturali, non con una tantum”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli