Dl aiuti: Paragone (Italexit), 'Draghi e Conte fingono di litigare mentre paese va a pezzi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 lug. (Adnkronos) – "Alla Camera i 5Stelle per darsi un tono fingono di litigare con Draghi che prontamente sale al Colle, non si capisce bene a fare che cosa. Questo squallido teatrino ha provocato il ritardo nell'approvazione del Decreto Aiuti, che così arriva al Senato due giorni prima della sua approvazione definitiva", denuncia Gianluigi Paragone, leader di Italexit.

"Ancora una volta il Parlamento viene esautorato delle sue funzioni, gli emendamenti non saranno discussi e temi come l'emergenza energetica, la guerra in Ucraina, la tutela dei lavoratori passeranno attraverso un maxi-emendamento. L'opposizione viene relegata al ruolo di spettatore delle manovre del governo – prosegue il senatore – e il governo si riduce alla figura del Presidente del Consiglio, sempre più un uomo solo al comando. Nel frattempo gli sbarchi di clandestini aumentano, le città sono sempre più insicure, il ministro dell'Istruzione non dice che cosa intende fare con la riapertura delle scuole e ricomincia la narrazione terrorizzante sul Covid. Il tutto nel silenzio tombale di Salvini e della Lega, ormai ridotti al ruolo di comparse al servizio di Draghi, della Lamorgese e di Speranza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli