Dl clima, Greenpeace: inciderà davvero molto poco -2-

Red

Roma, 10 ott. (askanews) - Per Greenpeace, se il ministro Costa volesse davvero porre in essere azioni d'avanguardia dovrebbe seguire, ad esempio, quanto fatto nelle ultime ore dalla Svezia, che ha bloccato l'autorizzazione di un nuovo terminale Göteborg per il gas naturale liquefatto (GNL) - finanziato dalla Ue - sulla base di considerazioni climatiche.

"La politica energetica italiana invece vede ancora il gas naturale al centro del sistema", continua Onufrio. "Una rotta confermata dalla attuale bozza di Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, il cosiddetto PNIEC, e che non potrebbe consentire l'azzeramento delle emissioni del Paese nel 2050", conclude.