Dl clima, Lega: speriamo resti solo una bozza

Tor

Roma, 19 set. (askanews) - "Primo provvedimento del Governo e prima mazzata fiscale: 16.8 miliardi di euro di nuove tasse. Sono abituato a commentare i provvedimenti nella loro versione definitiva, ma spero che il decreto sull'ambiente non abbia mai una versione definitiva e resti una semplice bozza". Così il deputato della Lega Massimo Garavaglia, già viceministro al Mef, a proposito della bozza del decreto ambientale che circola da ieri all'esame fuori sacco del Cdm.

"Leggo l'articolo 6 della bozza di decreto e rabbrividisco - spiega Garavaglia -: 16,8 miliardi di euro di agevolazioni fiscali che verrebbero tagliate. Tra queste, come si legge nella relazione al provvedimento, 5,9 miliardi di euro sono per 'agricoltura e pesca', 24,4 miliardi di euro per l''energia', 1,5 miliardi di euro per trasporti, 3 miliardi di euro per 'altri sussidi' e 6,1 miliardi di euro per 'Iva agevolata'. Per essere chiari, in un solo colpo il Governo uccide il settore dell'agricoltura e della pesca, del trasporto, con le inevitabili ripercussioni sull'aumento del prezzo di tutti i prodotti, il settore energia e le famiglie. Complimenti! Questa tremenda mazzata viene mascherata come operazione 'green', ma in realtà serve anche e soprattutto per fare cassa. Infatti solo il 50 per cento degli importi derivanti dai tagli alle agevolazioni fiscali sarà destinato al fondo per il finanziamento di interventi in materia ambientale. Il restante 50 per cento verrà acquisita al bilancio dello Stato. Benvenuto al Governo che doveva essere no tax!".